Mastro Marco al PamPam Ristorante Pizzeria | In un Giorno di Pioggia – Ricetta #1 “Apparenza”
17058
post-template-default,single,single-post,postid-17058,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-6.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

16 Lug In un Giorno di Pioggia – Ricetta #1 “Apparenza”

In un Giorno di Pioggia

Cosa fare quando piove è il titolo di un libro per bambini di Richard Scarry. Un grande classico tutto da colorare e pieno di giochi. “È impossibile annoiarsi con gli abitanti di Felicittà!” Questo è il motto.

Da questa frase di un libro per bambini inizia il progetto “in un giorno di pioggia”, perchè anche noi ogni tanto, nei pomeriggi piovosi, non sappiamo cosa fare.
Quindi…

Signori Benvenuti!
Oggi inagururiamo questa nuova rubrica, completamente dedicata al mondo della cucina e alle magie che in essa si possono fare. Parleremo di storia della cucina, di storie sulla cucina e ricette.
Non ricette qualsiasi, ma quelle dei nostri esperimenti, con le quali, stupire i vostri invitati.
Lasciatevi ispirare!

Ricetta #1
“Apparenza”

Ilario ed Ermina hanno una passione chiamata HobbyCultura.
A Cerveno, un paesino della media Valle Camonica dove il clima è incredibilmente favorevole, loro coltivano lo Zafferano.

Una sera, Ilario ed Erminia hanno deciso di venire a cena da Mastro Marco.
Dopo aver parlato di gnocchi e patate viola, ci hanno regalato una bustina contenente degli stimmi del loro Zafferano.
Provatelo!” mi dissero.

Ho dato lo zafferano al nostro chef e gli abbiamo detto: “Crea quello vuoi. Lasciati ispirare e dai libertà all’immaginazione!”

 

Quando mai…

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 360g di riso vialone nano
  • 8 code di gambero, pulite e tagliate a metà per la loro lunghezza
  • 16 fette di zucchine sottilissime (2 zucchine), per aiutarvi usate un pelapatate
  • 40g di polvere di zenzero
  • 1 limone
  • 10 bacche di ginepro
  • olio Evo
  • sale
  • burro e/o formaggio grana grattugiato
  • Zafferano in stimmi e/o in polvere

Tempo di preparazione: 25 minuti circa per il risotto + 2 ore di marinatura degli ingredienti.

 

La Marinatura

Prendete 2 ciotole e mettete in entrambe:
il succo di mezzo limone,
un pizzico di sale,
20g di zenzero,
4 bacche di ginepro pestate.

Mescolate e aggiungete 1 cucchiaio di olio Evo.

In una bacinella mettete le zucchine,
coprite con pellicola e riponete la bacinella in frigorifero per 2 ore.
Così facendo le fibre delle zucchine si irrigidiranno e daranno croccantezza al piatto.

Nell’altra bacinella mettete le mezze code di gambero.
Coprite a contatto con pellicola  (la pellicola e i gamberi devono toccarsi) e lasciate riposare per 2 ore a temperatura ambiente.

Il Risotto

Lasciate trascorrere le 2 ore necessarie per la marinatura, è ora di andare ai fornelli.

Prendete una casseruola o la pentola con cui solitamente preparate i risotti.
Tostate il riso a secco con lo zafferano e 2 bacche di ginepro pestate,
la fiamma deve essere dolce.

Raggiunti i 40 gradi,

#Suggerimento: il riso, nella fase iniziale a secco, andrebbe mescolato con le mani. Non appena il riso risulterà troppo caldo per essere mescolato, si saranno raggiunti i 40 gradi circa.#

cominciate la cottura con acqua calda. 
Si usa l’acqua e non il brodo per non sbilanciare i gusti.

Continuate a cuocere a fuoco dolce, aggiungendo sempre acqua calda come se aggiungeste il brodo, fino alla testura del chicco desiderata.

Spegnete il fuoco.

Aggiungete poco burro e poco parmigiano e mantecate.

Togliete le zucchine dal frigorifero.

L’Impiattamento

Prendete un mestolo, riempitelo di risotto e rovesciate il contenuto al centro del piatto.
Ora prendete il piatto e dategli dei colpetti su fondo utilizzando il palmo della mano.
In questo modo il risotto si distribuirà in maniera uniforme nel piatto.

Scolate le zucchine e i gamberi.

Per ogni piatto:
4 fette di zucchine e 4 mezzi gamberi.
Ad ogni mezzo gambero deve corrispondere una fetta di zucchina, come nella foto. Cercando di giocare con le simmetrie, meglio di come lo abbiamo fatto noi…LOL

Come guarnizione abbiamo usato della glassa di aceto balsamico ed un pennello.

Come Degustarlo

Sappiamo che mangiare il risotto con forchetta e coltello possa sembrare un’eresia ma il bello di questa ricetta sta nel riuscire a gustare ad ogni boccone un po’ di riso, gambero e zucchina.
Verrete spiazziati del gusto intenso di questo piatto, in primis la freschetta e il croccante delle zucchine con note di zenzero e ginepro. Successivamente si nota il gusto del gambero. Infine, il protagonista del piatto, lo Zafferano.

Ringraziamo Ilario ed Erminia per il regalo e per averci ispirato.

Buon Appetito.

Tags:
,


Translate »